SCIA - Segnalazione Certificata Inizio Attività

Presentazione della SCIA

SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività

La segnalazione certificata di inizio attività (Scia) consente di eseguire, lavori edilizi di limitata entità. Il cittadino presenta all'Amministrazione comunale, la segnalazione che deve essere asseverata da un tecnico abilitato; la stessa, rappresenta un titolo abilitativo per l’esecuzione dei lavori. Di fatto il cittadino attesta e autocertifica sotto la sua responsabilità, e con il sostegno di un tecnico abilitato, che il contenuto della segnalazione, è conforme alla normativa vigente.

Il cittadino può allegare alla Scia la documentazione necessaria, ovvero può richiedere, in via preliminare o al momento della presentazione, che i pareri e gli atti di assenso siano acquisiti direttamente dall'Amministrazione comunale; in tal caso può iniziare i lavori solo dopo aver ricevuto, da parte della stessa, la comunicazione dell'avvenuta acquisizione di tali atti di assenso.

L'Amministrazione comunale, nel termine di 30 giorni dalla presentazione, può effettuare verifiche e controlli e in caso riscontrasse difformità dal dichiarato, emettere un provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività.

La SCIA non può essere presentata in caso di interventi soggetti a permesso di costruire.

Chi può presentarla:

  • Titolare di diritto reale o personale (compatibile con l’intervento) sull’immobile oggetto degli interventi

 Cosa Presentare :

  • Modulo richiesta Permesso di Costruire
  • l’attestazione concernente il titolo di legittimazione
  • elaborati progettuali
  • pareri delle Amministrazioni preposte alla tutela dei vincoli ambientali, paesaggistici o culturali (es. parere della Soprintendenza dei beni culturali, autorizzazione paesaggistica);
  • ricevuta dell'avvenuto pagamento dei diritti di segreteria;
  • ogni altro documento elencato tra gli allegati nella modulistica della Scia, ove ricorra il caso

Tempi di validità

L'attività può essere iniziata dalla data di presentazione della segnalazione, ovvero dopo il ricevimento da parte dell’Amministrazione della comunicazione di acquisizione dei pareri richiesti.

L'Amministrazione comunale tuttavia, nei 30 giorni successivi alla data della presentazione, può effettuare le verifiche e i controlli e, in caso di irregolarità, qualora sia possibile, invita il privato interessato a rendere l'intervento conforme alla normativa vigente entro un termine prefissato, oppure blocca l’esecuzione dei lavori dando seguito a quanto previsto dalla normativa vigente.

Costi

E’ previsto il pagamento dei diritti di segreteria.

Normativa di riferimento

  • L.R. 8/2015


Condividi: