Articoli

LEGGE N° 431/98 ART. 11 CONTRIBUTI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE SOSTENUTI DALLE FAMIGLIE

LEGGE N° 431/98 ART. 11 CONTRIBUTI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE SOSTENUTI DALLE FAMIGLIE

LEGGE N° 431/98 ART. 11 CONTRIBUTI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE SOSTENUTI DALLE FAMIGLIE

Vista la Legge 9 dicembre 1998 n. 431, art. 11 – D.M. LL.PP. 7 giugno 1999;

Vista la deliberazione della G.R. n. 22/62 del 20 Giugno 2019;

Vista la nota dell’Assessorato dei Lavori Pubblici-Direzione Generale-Servizio Edilizia residenziale, n. 20340 del 24.06.2019

In esecuzione alla propria determinazione n°   del      avente per oggetto “ L.431/ art 11. Approvazione e indizione bando pubblico per assegnazione di contributi per il sostegno alla locazione – anno 2019

RENDE NOTO

L’indizione del presente bando pubblico che stabilisce i criteri e le modalità di assegnazione dei contributi per il pagamento dei canoni di locazione, relativi all’anno 2019, sostenuti dalle famiglie in condizioni di disagio economico, ai sensi dell’art. 11 della legge 431/98.

Le domande, redatte sui moduli appositamente predisposti dell’ufficio comunale competente, potranno essere presentate dai cittadini in possesso dei requisiti sotto indicati e fatte pervenire all’Ufficio Protocollo di questo Comune entro e non oltre il 5 agosto 2019.

Alla scadenza dei termini di presentazione verra’ stilata una graduatoria degli aspiranti beneficiari e  sarà trasmesso all’Assessorato Regionale dei lavori pubblici il fabbisogno comunale.

 

Art. 1

Requisiti dei beneficiari

Per poter beneficiare dei contributi è necessario dei seguenti requisiti:

  1. Essere residenti nel comune di Austis. La residenza anagrafica deve sussistere al momento della presentazione della domanda. Per gli immigrati extracomunitari, oltre ad essere residenti nel Comune di Austis, è necessario il possesso di un regolare di soggiorno.
  2. Essere titolare di contratto di locazione, regolarmente registrato ad uso residenziale di unità immobiliare di proprietà privata sita nel Comune di Austis e occupata a titolo di abitazione principale, corrispondente alla residenza anagrafica del/della richiedente. La locazione dovrà sussistere al momento della presentazione della domanda e permanere per tutto il periodo al quale si riferisce il contributo eventualmente ottenuto. In caso di interruzione della locazione, il contributo riferito al periodo eventualmente non ancora maturato costituisce economia da utilizzare nell’anno successivo. Per l’anno in corso, destinatari dei contributi sono considerati, altresì, i titolari di contratti di locazione ad uso residenziale delle unità immobiliari di proprietà pubblica, destinate alla locazione permanente, di cui al decreto del Ministero delle Infrastrutture n° 2523 del 27.12.2001, site nel comune di residenza e occupate a titolo di abitazione principale.
  3. essere in possesso dei requisiti reddituali di cui all’art. 3 del presente bando.

Sono esculsi dalle agevolazioni

  • I titolari di contratti di locazione di unità immobiliari classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9.
  • I nuclei familiari nei quali anche un solo componente risulti titolare del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, ai sensi dell’art. 2 della L.R. 13/89, sito in qualsiasi località del territorio nazionale.
  • I nuclei familiari che abbiano un contratto di o locazione stipulato tra parenti ed affini entro il secondo grado o tra coniugi non separati legalmente.

 

Art. 2

Definizione di nucleo familiare

Il nucleo familiare che occorre considerare è quello del/della richiedente così come risulta composto anagraficamente alla data di pubblicazione del presente Bando.

 

Art. 3

Requisiti richiesti e contributi concedibili

La concessione dei contributi è subordinata alla sussistenza dei requisiti richiesti:

  1. FASCIA A -  ISEE ( Indicatore Situazione Economica Equivalente ) del nucleo familiare uguale o inferiore alla somma di due pensioni minime INPS ( € 13.338,26 ), rispetto al quale l’incidenza del valore Isee del canone annuo corrisposto è superiore al 14%. L’ammontare del contributo per ciascun richiedente è destinato a ridurre sino al 14% l’incidenza del canone sul reddito e non può essere superiore a 3.098,74.
  2. FASCIA B -  ISEE ( Indicatore Situazione Economica Equivalente ) del nucleo familiare, uguale o inferiore al limite di reddito previsto per l’accesso all’edilizia sovvenzionata, pari a € 14,162,00, rispetto al quale l’incidenza sul valore ISEE del canone annuo corrisposto è superiore al 24%. L’ammontare del contributo non può essere superiore a € 2.320,00.

 

Art. 4

Determinazione della misura del contributo

L’ammontare del contributo non può eccedere la differenza tra il canone annuo effettivo, al netto degli oneri accessori e il canone considerato “sopportabile” in relazione all’ISEE del beneficiario, vale a dire

 

 

Esempio:

ISEE del nucleo familiare € 10.000,00

Canone annuale effettivo: € 3.600,00

Canone sopportabile: € 10.000,00 x 14% = € 1.400,00

Ammontare massimo del contributo: € 3.600,00- € 1.400,00 = canone sopportabile € 2.200,00

Per i nuclei familiari che includono ultrasessantacinquenni, disabili o nei quali sussistono analoghe situazioni di particolare debolezza sociale; Il contributo da assegnare può essere incrementato fino al massimo del 25%o in alternativa, in relazione al possesso dei requisiti per beneficiare dei contributi, i limiti di reddito di cui al punto 2 possono essere innalzati fino ad un massimo del 25% ( ex art. 2 comma 4 del decreto 7 Giugno 1999)

 

Art. 5

Pubblicazione della graduatoria

Il responsabile del servizio Socio-Assistenziale al termine della data di scadenza del bando fissata per la presentazione delle domande, procede alla formulazione della graduatoria che sarà affissa all’Albo pretorio e sul sito del Comune di Austis per 7 giorni consecutivi.

Durante il periodo di pubblicazione della graduatoria all’Albo pretorio, gli interessati possono presentare opposizione presso il servizio competente.

La graduatoria definitiva sarà approvata con determinazione del responsabile del Servizio competente.

 

Art. 6

Modalità di assegnazione del contributo

Il contributo annuale è erogato agli aventi titolo, inseriti in graduatoria, nei limiti delle risorse assegnate dalla Regione Sardegna.

Qualora le risorse trasferite dalla R.A.S. fossero insufficienti a coprire per intero il fabbisogno comunale, per ragioni di equità e parità di trattamento, si procederà ad operare la riduzione proporzionale dei contributi di tutti i richiedenti, inseriti nelle fasce A e B, aventi titolo.

 

Art. 7

Modalità di erogazione del contributo

Il Comune provvede all’erogazione del contributo di cui al precedente art.6, a seguito di accreditamento, da parte della Ras del relativo finanziamento, pertanto, lo stesso non potrà essere erogato né preteso dagli interessati fino al verificarsi della suddetta condizione.

Il contributo integrativo decorre dal 1 gennaio 2019 o  dalla data di stipula del contratto di locazione, regolarmente registrato, se successiva e sino al 31/12/2019.

L’erogazione del contributo è subordinata alla presentazione, in fotocopia delle relative ricevute, bonifici di pagamento del canone di locazione.

 

Art. 8

Controlli

Il responsabile del servizio si riserva di procedere ad idonei controlli, anche a campione pe verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive ai sensi degli artt. 43 e 71 del Dpr 445/2000.

Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto della Dichiarazione Sostitutiva, il Dichiarante, oltre alle sanzioni penali previste dal C.P, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, ai sensi dell’art 76 del D.P.R. n. 445/2000.

Art. 9

Norme finali

Per quanto non previsto nel presente bando, si fa riferimento alla legge 9 dicembre 1998 n. 431, al D.M.LL.PP 7 giugno 1999, alla D.G.R. n. 22/62 del 20/06/2019 e al Bando Regionale approvato con Determinazione Del Direttore del Servizio prot. 20336 Rep. N.1143 del 24/06/2019.

 

Austis, 10 Luglio 2019                                                                             IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

                                                                                                                            GIOVANNA FRONGIA

 

Condividi: