Articoli

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALLA MISURA REGIONALE DI CONTRASTO ALL'ESCLUSIONE SOCIALE

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALLA MISURA REGIONALE DI CONTRASTO ALL'ESCLUSIONE SOCIALE

                                AVVISO PUBBLICO

PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALLA MISURA REGIONALE DI CONTRASTO ALL'ESCLUSIONE SOCIALE E ALLA POVERTÀ DENOMINATA R.E.I.S. (REDDITO DI INCLUSIONE SOCIALE) DI CUI ALLA L.R. N° 18 DEL 2 AGOSTO 2016.

                                                         IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

                                                                          RENDE NOTO

il seguente avviso per la presentazione delle domande di ammissione alla misura regionale denominata R.E.I.S. (Reddito di inclusione sociale) di cui alla L.R. n° 18 del 2 agosto 2016 e alla D.G.R. n° 27/24 del 29.05.2018 approvata in via definitiva con la D.G.R. N° 31/16 del 19.06.2018 e approvato con determinazione del Responsabile del Servizio n. 134 del  04.07.2018.

 Art. 1 - OGGETTO

Il presente Avviso Pubblico ha come oggetto l'individuazione, nel territorio comunale, dei beneficiari della  misura regionale denominata R.E.I.S. (Reddito di Inclusione Sociale) introdotta dalla L.R. n° 18 del 2 agosto 2016, nel  rispetto delle Linee Guida approvate in via definitiva con Delibera la D.G.R. N° 31/16 del 19.06.2018. Si specifica che tale misura è integrativa e complementare della medesima misura attuata a livello nazionale, REI, introdotta DECRETO LEGISLATIVO 15 settembre 2017, n. 147  

 Art. 2 - TIPOLOGIA DELL'INTERVENTO

Il R.E.I.S. prevede l'erogazione di un sussidio economico mensile alle famiglie in condizione di povertà che, salvo i casi eccezionali tassativamente indicati dalla Regione Sardegna, è condizionata allo svolgimento di un percorso di inclusione sociale attiva definito nel progetto personalizzato con il nucleo familiare beneficiario e finalizzato al superamento della condizione di povertà.

Gli importi del R.E.I.S. sono definiti in funzione del numero dei componenti la famiglia (risultante dallo Stato di famiglia) come di seguito indicato:

Numero componenti

sussidio economico mensile

n. mesi massimo

1

€ 200

6

2

€ 300

6

3

€ 400

6

4 o più

€ 500

6

 

Tali soglie costituiscono il livello massimo di sussidio anche per le famiglie beneficiarie del REI.

Ai beneficiari del REI alla data di scadenza del presente Avviso Comunale è riconosciuto un sussidio REIS pari al 30% dell’importo minimo del sussidio economico riconoscibile ai destinatari del solo REIS, in relazione alla composizione del nucleo, a prescindere dell’ammontare del sussidio mensile REI di cui beneficiano.

 Art. 3 - DURATA DELL'INTERVENTO

Il beneficio verrà concesso, fino ad esaurimento delle risorse assegnate.

 rt. 4 - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE E PRIORITA’

Il richiedente, a pena di esclusione, deve risultare, sia al momento della presentazione della richiesta che per tutta la durata dell'erogazione del beneficio, in possesso dei requisiti di seguito elencati.

L’accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti o la perdita di uno di essi comporta l’esclusione dal procedimento/beneficio.

Possono presentare domanda per l’ammissione alla misura di sostegno R.E.I.S., secondo le modalità indicate successivamente indicate (priorità di accesso alla misura del REIS), i cittadini residenti nel Comune di Austis facenti parte di famiglie che rientrano in una delle tipologie definite dalla Regione Sardegna e di seguito indicate:

 

Priorità 1:

  • Nuclei familiari ammessi al beneficio REI alla data di scadenza dell’Avviso Comunale.
  • A queste famiglie è riconosciuto un importo forfettario pari al 30% dell’importo minimo del sussidio economico riconoscibile ai destinatari del solo REIS, come meglio esplicitato nella succitata tabella (art. 2).

 

Priorità 2:

Nuclei familiari non ammessi al beneficio REI alla data di scadenza del presente avviso Comunale e tutti quelli con ISEE fino a 3.000 euro, secondo il seguente ordine di priorità:

  • famiglie, anche formate da un solo componente, senza dimora (ovvero che non hanno un luogo dove stare);
  • famiglie composte da 6 persone e più (risultante da stato di famiglia);
  • famiglie composte da uno o più persone over 50 con figli a carico disoccupati;
  • coppie sposate o coppie di fatto registrate, conviventi da almeno 6 mesi e composte da giovani che non abbiano superato i 40 anni di età;
  • famiglie comunque composte, incluse quelle unipersonali;

 Priorità 3:

Nuclei non ammessi al beneficio REI alla data di scadenza del presente Avviso Comunale e tutti quelli con ISEE fino a 6.000 euro secondo il medesimo ordine previsto per la priorità 2.

 Priorità 4:

Nuclei familiari con 4 o più figli a carico, con ISEE da € 6.000,00 a € 9.000,00.

 Priorità 5:

Nuclei familiari, non ammessi al REI alla data di scadenza del presente Avviso Comunale, con ISEE fino a € 9.000,00 che abbiano anche ISRE non superiore a € 3.000,00 e un valore del patrimonio mobiliare pari a € 0,00.

 Requisiti generali

  1. a) Cittadinanza
  2. Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri

oppure

  1. Familiare di cittadino italiano o comunitario non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente

oppure

  1. Cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
  2. b) Residenza
  3. Essere residenti nel Comune di Austis.
  4. Almeno un componente della famiglia deve essere residente in Sardegna da almeno 24 mesi (2 anni) al momento della presentazione della domanda (Linee guida per il triennio 2018-2020 concernenti le modalità di attuazione della legge regionale n. 16/2016 allegato alla Delb. G.R. n. 31/16 del 19.06.2018).

 

  1. Requisiti economici del nucleo familiare
  2. Certificazione I.S.E.E (o I.S.E.E corrente) inferiore o uguale a € 9.000,00.
  3. Assenza di trattamenti economici di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale superiori a 800,00 euro mensili, elevati a 900 mensili in caso di presenza nel nucleo familiare di persona non autosufficiente, come definita ai fini ISEE e risultante nella DSU.
  4. Il periodo di riferimento per la verifica del requisito è il mese antecedente la richiesta o le erogazioni del contributo.
  5. Assenza di titolarità di NASpI (Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego - art . 1- D.Lgs n° 22 del 2015) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;
  6. Mancato possesso di autoveicoli immatricolati la prima volta nei dodici mesi antecedenti la richiesta.
  7. Mancato possesso di autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati per la prima volta nel 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista un’agevo9lazione fiscale in favore di persone on disabilità).
  8. Mancato possesso di imbarcazioni da diporto.

 

Art 5 - CRITERI PER L'ACCESSO AL BENEFICIO

Nell'ammissione al beneficio sarà rispettato l'ordine di priorità stabilito dalla Regione Sardegna con la D.G.R. N° 31/16 del 19.06.2018, secondo le modalità indicate al precedente art. 4:

l'accesso al beneficio avverrà secondo le priorità sopra indicate e, all'interno di ciascuna categoria, secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande all'Ufficio Protocollo del Comune e, comunque, sino ad esaurimento delle risorse assegnate al Comune di Austis dalla Regione Sardegna.

 

Art. 6 - PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al presente Avviso Pubblico dovrà essere consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Austis entro e non oltre il  31 agosto 2018.

La presentazione di moduli incompleti, ossia privi di una o più pagine, non firmati e non debitamente compilati in ogni loro parte, determina l'esclusione dal procedimento. E' responsabilità del cittadino verificare la correttezza della documentazione presentata (istanza, firma, allegati) all'Ufficio Protocollo.

Le domande prive della Certificazione ISEE completa di Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) in corso di validità sono IRRICEVIBILI e non saranno prese in considerazione!

La domanda, a pena di esclusione, dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

1) Domanda  di partecipazione sul fac-simile approvata  dal Comune;

2) Certificazione ISEE di cui al D.P.C.M. n. 159 del 05/12/2013 completa di Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) in corso di validità;

3) Per i cittadini stranieri extracomunitari: copia del titolo di soggiorno che attesti il possesso dei requisiti di cui all'art. 4 (Requisiti generali/Cittadinanza).

 La domanda, compilata e debitamente firmata dal richiedente, dovrà essere presentata da un solo componente della famiglia, preferibilmente dal c.d. intestatario della scheda di Famiglia e/o da colui/colei che gestisce il reddito della stessa. A conclusione del procedimento si provvederà alla pubblicazione sul sito del Comune dell'elenco degli ammessi al beneficio e degli esclusi.  

Art. 7 -  PROGETTI PERSONALIZZATI DI PRESA IN CARICO

L'erogazione del sussidio economico è condizionata e subordinata allo svolgimento di un progetto di inclusione sociale attiva così come previsto dall'art .6 del Decreto Interministeriale 26 maggio 2016, dalla Legge Regionale n. 18/16 e dalle disposizioni regionali in materia.

Art. 8 - OBBLIGHI DEL BENEFICIARIO

La concessione dei benefici è subordinata al rispetto degli impegni sottoscritti dal beneficiario nel Progetto di inclusione sociale definito secondo le modalità di cui al precedente art. 7. E' responsabilità del cittadino rendere edotto il Servizio Sociale di qualunque cambiamento intervenuto nella situazione economica, familiare e lavorativa che determini la perdita anche di uno solo dei requisiti.

Qualora il cittadino non informi il Servizio Sociale competente delle modificazioni intervenute lo stesso decade immediatamente dal beneficio concessogli ed incorre nelle sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi attualmente vigenti in materia. L'Ente ha facoltà di rivalsa per le somme indebitamente percepite.

Qualora il soggetto richiedente e/o il nucleo familiare destinatario dell'intervento si trovi in condizione debitoria verso il Comune di Austis, l’erogazione effettiva dei contributi è subordinata alla valutazione, da parte dei Servizi competenti, di eventuale compensazione di quanto dovuto. La valutazione non deve prescindere dai principi fondamentali della Costituzione Italiana.

 Art. 9 - DURATA ED ESITO DEL PROCEDIMENTO

La durata dell’intervento sarà stabilita insieme al progetto personalizzato per nucleo familiare. Dell’esito del procedimento verrà data notizia sul sito del Comune di Austis, mediante pubblicazione degli elenchi dei beneficiari e degli esclusi distinti per categoria. Per ciascun cittadino inserito nell'elenco, nel rispetto della normativa in materia di tutela dei dati personali di cui al D.Lgs. 196/03 e s.m.i., verrà indicato  esclusivamente con numero progressivo,  numero protocollo e data di arrivo.

La pubblicazione sul sito assolve all’obbligo di comunicazione posto a carico dell’Ente dell’esito del  procedimento per ciascuno degli interessati.

 Art. 10 - CAUSE DI ESCLUSIONE

Sono esclusi dal programma coloro:

  1. che rilascino false dichiarazioni ai sensi del DPR 445/2000;
  2. che avendo presentato domanda incompleta o irregolare non provvedano a sanare le irregolarità entro i termini fissati dal servizio ovvero entro i termini previsti dal Bando;
  3. che risultino privi dei requisiti generali e specifici previsti dalle disposizioni di legge su richiamate;
  4. che omettano di informare il Servizio Sociale di qualunque cambiamento intervenuto nella loro situazione economica, familiare e lavorativa che determini la perdita anche di uno solo dei requisiti di cui all'art. 4;
  5. che rifiutino di essere inseriti nei Progetti di inclusione Sociale di cui all'art. 5 concordati con il Servizio Sociale e/Plus o che non rispettino gli impegni ivi previsti.

 Art. 11 - VERIFICHE

L'Ente provvederà ad effettuare le verifiche formali circa la veridicità delle dichiarazioni rese dai potenziali beneficiari mediante accesso alle banche dati disponibili e in collaborazione con altri Enti/Uffici.

Qualora dai controlli emergano abusi o false dichiarazioni, fatta salva l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente in materia, i competenti Uffici Comunali provvederanno a sospendere o revocare i benefici ottenuti mettendo in atto le misure ritenute necessarie al loro integrale recupero.

 Art. 12 - RICORSI

Avverso il provvedimento adottato dall’Ente è ammesso ricorso entro il termine di 10 giorni dall’avvenuta comunicazione dell’esito del procedimento sul sito.

 Art. 13 - TRATTAMENTO DEI DATI

I dati personali forniti nell'istanza e nella documentazione ad essa allegata, nel rispetto delle disposizioni contenute nel D.Lgs. 196/03 e s.m.i., saranno trattati e utilizzati per i fini connessi all’espletamento della procedura in oggetto e per i fini istituzionali del Comune di  Austis.

Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria in quanto indispensabile per l'espletamento delle procedure richieste. Il rifiuto del conferimento dei dati oppure la mancata indicazione di alcuni di essi potrà comportare l'annullamento del procedimento per impossibilità a realizzare l'istruttoria.

Il trattamento dei dati sarà effettuato con l'ausilio di mezzi informatici e potranno essere comunicati agli altri soggetti coinvolti nella gestione del procedimento e a quelli demandati all'effettuazione dei controlli previsti dalla vigente normativa.

 Art. 14 - PUBBLICITA’ DEL BANDO

Copia del presente bando è a disposizione dei cittadini affinché ne possano prendere visione, ai sensi della Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni, presso l’Albo Pretorio on line del Comune e sul sito internet del Comune.

 Art. 15 - RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il Responsabile del Procedimento, ai sensi dell’art. 5, comma 1 della Legge 7 Agosto 1990 è l’Assistente Sociale Giovanna Frongia. 

Art. 16 - RINVIO

Per quanto non espressamente previsto nel presente Avviso Pubblico si fa espresso rinvio a quanto disposto dal Decreto Interministeriale del 26/05/2016, dalla Legge Regionale n° 18 del 2 agosto 2016 e dalle Deliberazioni di Giunta Regionale ad essa collegate e alle leggi vigenti.

 Austis 31 luglio 2018                                                                       Il Responsabile dell’Servizio

                                                                                                          Dott.ssa Maria Domenica Porcu

Condividi: